Denti avvelenati

Quanti di noi hanno una vecchia otturazione in amalgama in bocca? E lo sapevi che...
...L'amalgama è il vecchio materiale che veniva usato in passato per fare le otturazioni ai denti. È formata da una miscela di mercurio, argento, rame, stagno e zinco.

Il colore caratteristico di questo tipo di otturazione è grigio metallico e può essere più o meno grossa in base alla parte di dente ricostruita.

L'OTTURAZIONE IN AMALGAMA RILASCIA QUANTITÀ IMPORTANTI DI MERCURIO

Studi scientifici hanno ormai dimostrato la tossicità del mercurio contenuto nell'amalgama, che esce dall'otturazione e si deposita nei nostri organi dando sintomi come allergie, cefalee, senso di debolezza, afte orali, alitosi, caduta dei capelli, disturbi del sonno.
Togliere una fonte così importante di intossicazione da metalli pesanti è una scelta ecologica di vita.

IL VERO PROBLEMA È COME L'OTTURAZIONE VIENE RIMOSSA

Attenzione però, per togliere l'amalgama evitando una intossicazione acuta da mercurio bisogna farlo in ambiente protetto. Utilizziamo un protocollo che favorisce una rimozione più sicura riducendo la quantità di mercurio dispersa, abbinato a una terapia drenante che elimina i metalli pesanti che si sono accumulati nell'organismo durante la vita dell'otturazione.

Cosa dice l’OMS e il Ministero della Salute

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che le otturazioni in amalgama sono una delle principali cause di ingresso del mercurio nel corpo umano. Inoltre la dose media di mercurio assorbita quotidianamente da una popolazione di soggetti con un numero medio di otturazioni è pari a 10 ?g /die (OMS 1991).

Il Ministro della Salute Sirchia ha emesso un decreto che regolarizza l'uso dell'amalgama dentale.